Giovanni Rabaglio è un ragazzo nato nell’agosto del 1992, la passione per la fotografia gli viene trasmessa dal nonno, con il quale durante la sua infanzia si diverte a ritrarre la realtà utilizzando questo “strano” strumento chiamato “macchina fotografica”. Col trascorrere degli anni l’entusiasmo e l’euforia hanno aiutato Giovanni a concretizzare questa passione, trasformandola in un vero impiego a tempo pieno che lo porta a fissare costantemente attimi di vita quotidiana per mezzo della sua fotocamera, senza mai cedere, svendendosi al mercato ed all’ipocrisia che caratterizzano la società moderna, proprio come insegnatogli dal nonno.

 

Alessandro Mazzoleni